">

4.a Domenica del T.O. – B

La medicina della salvezza ha dovuto operare
contro lo stesso autore della morte,
riducendo innanzitutto al silenzio la
lingua del serpente, affinché non spargesse
più oltre il suo veleno.
S. Beda il Venerabile, Esp. sul vang. di Marco, I

PRIMA LETTURA
Susciterò un profeta e gli porrò in bocca le mie parole.
Dt 18,15-20

SALMO RESPONSORIALE
Sal 94

SECONDA LETTURA
La vergine si preoccupa delle cose del Signore, per essere santa.
1Cor 7,32-35

CANTO AL VANGELO
(Mt 4, 16)

VANGELO
Insegnava loro come uno che ha autorità.
Mc 1,21-28

PREGHIERA DEI FEDELI
Leggi

PERCORSO ESEGETICO

La potenza divina
si rivela nella capacità di santificare:
di liberare, cioè, il cuore dell’uomo
dall’impurità del peccato

DAL VANGELO SECONDO GIOVANNI, CAP. 5, 1-18
Ecco che sei guarito; non peccare più. (v. 14)

DAL VANGELO SECONDO LUCA, CAP. 7, 36-50
Chi è quest’uomo, che perdona anche i peccati? (v. 49)

DALLA LETTERA DI S. PAOLO APOSTOLO AGLI EFESINI, CAP. 5,21-33
Cristo ha amato la Chiesa e ha dato se stesso per lei, per renderla Santa. (v. 25)

DALLA LETTERA AGLI EBREI, CAP. 10, 1-8
E appunto per quella volontà che noi siamo stati santificati, per mezzo dell’offerta del corpo di Gesù Cristo, fatta una volta per sempre, (v. 10)

DALLA PRIMA LETTERA DI S. PIETRO APOSTOLO, CAP. 1, 13-2,3
Dopo avere santificato le vostre anime con l’obbedienza alla verità … amatevi intensamente, di vero cuore, (v. 22)

SALMO 51 (50)
Purificami con issopo e sarò mondato, lavami e sarò più bianco della neve. (v. 9)

DAL LIBRO DEL PROFETA ISAIA, CAP. 1, 1-20
Anche se i vostri peccati fossero come scarlatto, diventeranno come neve. Se fossero rossi come porpora, diventeranno come lana. (v. 18)

DAL LIBRO DEL PROFETA GEREMIA, CAP. 33
Li purificherò da tutta l’iniquità con cui hanno peccato contro di me e perdonerò tutte le iniquità che hanno commesso verso di me e per cui si sono ribellati contro di me. Ciò sarà per me titolo di gioia, (vv. 8-9a)

DAL LIBRO DEL PROFETA MICHEA, CAP. 7, 18-20
Qual dio è come te, che toglie l’iniquità e perdona il peccato al resto della sua eredità? (v. 18a)

COMMENTO PATRISTICO

S. AMBROGIO
Dall’ Esposizione del vangelo secondo Luca, IV, 58-59

Che poi il Signore abbia dato inizio all’opera delle guarigioni in giorno di sabato, vuol dire che la nuova creazione cominciava al punto in cui l’antica si era fermata; e che il Figlio di Dio, già fin dall’inizio della sua attività, voleva far capire di non essere suddito, ma superiore alla Legge, e che in tal modo non aboliva la Legge, ma le dava compimento. Il mondo non è stato creato per mezzo della Legge, ma per mezzo del Verbo, come sta scritto: Per mezzo del Verbo del Signore si formarono i cieli (Sal 32, 6). La Legge non è dunque abolita, ma portata a compimento, affinché l’uomo, che stava rovinando, iniziasse a rinnovarsi.

Perciò dice l’Apostolo: Spogliandovi dell’uomo vecchio, rivestite il nuovo, che è stato creato secondo Cristo (Col 3, 9; Ef 4, 24). Molto opportunamente Egli ha cominciato di sabato, mostrando così di essere il Creatore in persona, il quale andava intrecciando opera ad opera e proseguiva il lavoro che già Egli stesso aveva cominciato, come fa un architetto che quando si accinge a rimodernare un edificio, ne elimina le vecchie strutture cominciando non dalle fondamenta, bensì dal tetto. E così mette le mani al punto in cui aveva troncato il lavoro.

Del resto il Signore ha cominciato con miracoli di minor rilievo, per giungere a quelli più grandiosi. Esorcizzare il demonio è cosa che anche un uomo può fare, ma solo per la parola di Dio; invece comandare ai morti di risorgere, è prerogativa esclusiva della potenza di Dio.

Vedi

Download diretto

File Dimensione del file
pdf R_4_TO_B_2021 213 KB

Vedi anche

3.a Domenica del T.O. – B

Cristo Dio che, per indicibile amore verso
gli uomini, i pescatori hai reso più sapienti
dei retori, e loro hai mandato quali
araldi sulla terra, rafforza per loro mezzo
la tua Chiesa, e ai fedeli trasmetti la
tua benedizione, o tu, il solo che conosca
il segreto dei cuori.
Romano il Melode, Inno 52, Proemio II

Su questo sito Web utilizziamo strumenti nostri o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione o per permettere la condivisione sui Social Network (cookie di terze parti); alcuni partner ci offrono servizi per i quali vengono installati i loro cookie statistici e di marketing. Possiamo utilizzare i cookie tecnici senza alcun consenso da parte tua, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie di terze parti. Abilitando questi cookie, ci aiuterai a offrirti una migliore esperienza di navigazione. Approfondisci leggendo la COOCKIE POLICY.