">

30.a Domenica del T.O. – A

Chi ama il prossimo soddisfa all’amore
verso Dio, poiché il Signore riceve come
rivolta a sé questa benevolenza.
S. Basilio, Regole ampie, 917c

PRIMA LETTURA
Se maltratterete la vedova e l’orfano, la mia ira si accenderà contro di voi.
Es 22,20-26

SALMO RESPONSORIALE
Sal 17

SECONDA LETTURA
Vi siete convertiti dagli idoli, per servire Dio e attendere il suo Figlio.
1Ts 1,5-10

CANTO AL VANGELO
(Gv 14,23)

VANGELO
Amerai il Signore tuo Dio, e il tuo prossimo come te stesso.
Mt 22,34-40

PREGHIERA DEI FEDELI
Leggi

PERCORSO ESEGETICO

Gesù è l’unico dottore e maestro della legge
perché Egli solo possiede lo Spirito di Colui
che l’ha creata prima dei secoli
e l’ha data in dono a Israele suo popolo.

DAL VANGELO SECONDO GIOVANNI, CAP.1, 1-18
In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio … Dio nessuno l’ha mai visto: proprio il Figlio unigenito, che è nel seno del Padre, lui lo ha rivelato. (vv. 1. 18)

DAL VANGELO SECONDO GIOVANNI, CAP. 14
Il Consolatore, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, egli v’insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto. (v. 26)

DAL VANGELO SECONDO MATTEO, CAP. 3, 13-17
Appena battezzato, Gesù uscì dall’acqua: ed ecco, si aprirono i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio scendere come una colomba e venire su di lui. (v. 16)

DAL VANGELO SECONDO MATTEO, CAP. 5, 17-19
Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per abolire, ma per dare compimento. (v. 17)

DAL VANGELO SECONDO MATTEO, CAP. 23, 1-12
Uno solo è il vostro Maestro, il Cristo. (v.10b)

DAL VANGELO SECONDO LUCA, CAP. 9,28-36
E dalla nube uscì una voce, che diceva: “Questi è il Figlio mio, l’eletto; ascoltatelo”. (v. 35)

SALMO 147
Annunzia a Giacobbe la sua parola, le sue leggi e i suoi decreti a Israele. Così non ha fatto con nessun altro popolo, non ha manifestato ad altri i suoi precetti. (vv. 19-20)

DAL LIBRO DEL PROFETA BARUC, CAP. 3, 9-4, 4
Egli ha scrutato tutta la via della sapienza e ne ha fatto dono a Giacobbe suo servo, a Israele suo diletto … Essa è il libro dei decreti di Dio, è la legge che sussiste nei secoli. (vv. 3, 37. 4, 1a)

DAL LIBRO DEL SIRACIDE, CAP. 24
Prima dei secoli, fin dal principio, egli mi creò; per tutta l’eternità non verrò meno … Tutto questo è il libro dell’alleanza del Dio altissimo, la legge che ci ha imposto Mosè, l’eredità delle assemblee di Giacobbe. (vv. 9. 22)

COMMENTO PATRISTICO

S. IRENEO DI LIONE
Dalla Dimostrazione della predicazione apostolica, 95-96

Dio ha deciso di donare la sua eredità alle nazioni stolte, a uomini che non appartenevano alla città di Dio e non sapevano neppure che Dio esistesse. Ora che per questa chiamata ci è stata donata la vita, e che Dio ha ricapitolato in noi la fede di Abramo, non dobbiamo più tornare indietro, alla legge antica, perché abbiamo accolto in mezzo a noi il Maestro della legge, il Figlio di Dio, e per la fede in lui abbiamo appreso ad amare Iddio con tutto il nostro cuore e il prossimo come noi stessi. Ma l’amore di Dio esclude ogni peccato, e l’amore del prossimo non fa del male a nessuno. Per tutto ciò, la legge non ci è più necessaria come pedagogo.

Ora noi parliamo al Padre, ci intratteniamo con lui faccia a faccia, siamo diventati fanciulli quanto a malizia, saldamente confermati nella giustizia e nella modestia. Infatti, la legge non dovrà più ripetere: “Non commettere adulterio”, a colui che non ha il minimo desiderio della donna d’altri: né: “Non ammazzare”, a colui che ha eliminato completamente da sé la collera e l’ostilità; né: “Non desiderare il campo del tuo prossimo, il suo bue o il suo asino” a coloro che non hanno alcun desiderio di cose terrene, ma cercano di accumulare frutti per il cielo; “Occhio per occhio e dente per dente”, a colui che non considera nessuno come nemico, ma tutti come suo prossimo, e che perciò non può alzare la mano per vendicarsi; la legge non reclamerà le decime da chi ha consacrato tutti i suoi beni a Dio, ha abbandonato il padre, la madre, la famiglia tutta, per seguire il Verbo di Dio. Non vi è l’obbligo di non lavorare nel giorno di riposo, per chi fa sabato tutti i giorni, cioè tutti i giorni rende culto a Dio nel suo tempio, che è il corpo dell’uomo, e pratica la giustizia ad ogni ora. Io voglio la misericordia, egli dice, e non il sacrificio; la conoscenza di Dio più degli olocausti (Os 6, 6). Ma chiunque invocherà il nome del Signore, costui sarà salvato (Gl 2, 32). E non è stato dato altro nome del Signore sotto il cielo per la salvezza degli uomini (At 4, 12), se non il nome divino di Gesù Cristo, Figlio di Dio, cui obbediscono gli stessi demoni, gli spiriti malvagi e tutte le potenze ribelli.

Con l’invocazione del nome di Gesù Cristo crocifisso sotto Ponzio Pilato, Satana viene separato dagli uomini. In ogni luogo, dove qualcuno di quelli che credono in lui e fanno la sua volontà lo chiama invocandolo Gesù gli si fa vicino e sta con lui, accogliendo le domande di chi invoca con purezza di cuore. Ricevuta così la salvezza, noi ringraziamo ogni giorno Dio che, nella sua immensa, insondabile sapienza, ci annuncia dall’alto dei cieli la salvezza, che consiste nella venuta visibile di nostro Signore, cioè nella sua vita umana; salvezza che noi, abbandonati a noi stessi non avremmo mai potuto ricevere. Ma ciò che è impossibile agli uomini è possibile a Dio.

Vedi

Download diretto

File Dimensione del file
pdf R_30_TO_A_2020 279 KB

Vedi anche

4.a Domenica del T.O. – B

La medicina della salvezza ha dovuto operare
contro lo stesso autore della morte,
riducendo innanzitutto al silenzio la
lingua del serpente, affinché non spargesse
più oltre il suo veleno.
S. Beda il Venerabile, Esp. sul vang. di Marco, I

Su questo sito Web utilizziamo strumenti nostri o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione o per permettere la condivisione sui Social Network (cookie di terze parti); alcuni partner ci offrono servizi per i quali vengono installati i loro cookie statistici e di marketing. Possiamo utilizzare i cookie tecnici senza alcun consenso da parte tua, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie di terze parti. Abilitando questi cookie, ci aiuterai a offrirti una migliore esperienza di navigazione. Approfondisci leggendo la COOCKIE POLICY.