Home > Scriptorium > Padri e Dottori della Chiesa

Padri e Dottori della Chiesa

Gregorio I Magno, Regola Pastorale (brani scelti)

1. Gli impreparati non possono assumersi la responsabilità del magistero Insegnare una disciplina trova il suo legittimo fondamento nel possesso attento e meditato della stessa. Il magistero pastorale non può essere assunto da temerari impreparati, giacché il governo delle anime è l’arte di tutte le arti. …

Leggi tutto »

Leone Magno, Lettera a Flaviano (testo)

Letta la lettera della Tua Dilezione (e ci meravigliamo che sia stata scritta così tardi), e scorso l’ordine degli atti dei vescovi, finalmente abbiamo potuto renderci conto dello scandalo sorto fra voi contro l’integrità della fede. Quello che prima sembrava oscuro, ci appare in tutta la sua chiarezza.  …

Leggi tutto »

Paolino da Nola, Antologia (testo)

L`apostolo Paolo grida: “Non abbiamo portato nulla venendo in questo mondo, neanche lo possiamo portar via” (1Tm 6,7) e anche: “Che cosa hai, che tu non abbia ricevuto?” (1Cor 4,7). Perciò, carissimi, non siamo avari del nostro, ma diamo a interesse ciò che ci è stato affidato. Abbiamo ricevuto dei …

Leggi tutto »

Girolamo, La verginità (testo)

Lettera che anticipa quanto viene esposto in seguito, consistente in un’esortazione alla vita virtuosa. Lo scopo del trattato è d’infondere in coloro che lo leggeranno il desiderio della vita virtuosa. Poiché, come dice il divino apostolo, la vita secolare è soggetta a molte distrazioni, il nostro scritto non può fare …

Leggi tutto »

Massimo di Torino, Antologia (testo)

Questo numero di quaranta giorni non fu stabilito dagli uomini, ma consacrato da Dio, né indetto per considerazioni terrene, ma ordinato dalla celeste maestà (…) E Dio ci ha ordinato di osservare l’impegno quaresimale in questo periodo dell’anno quando tutta la natura si rinnova e risorge.  …

Leggi tutto »

Ilario di Poitiers, Antologia (testo)

Mi sono messo in cerca del senso della vita. Ricchezza e agi presentano dapprima un’attrattiva … Tuttavia, la maggioranza degli esseri umani, spinti dalla loro stessa natura, hanno scoperto che l’uomo ha qualcosa di meglio da fare che rimpinzarsi e ammazzare il tempo. …

Leggi tutto »

Giovanni Crisostomo, La verginità (testo)

1. I Giudei non riconoscono la bellezza della verginità: non c’è da meravigliarsene, giacché non hanno rispettato neppure Cristo, nato da una vergine. I Greci, invece, l’ammirano e la venerano, ma solo la Chiesa di Dio la imita con zelo. Quanto alle vergini degli eretici, io non le chiamerei vergini, …

Leggi tutto »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi