Home > Scriptorium > Lectio divina

Lectio divina

  • LECTIO DIVINA

ottobre, 2017

  • 13 ottobre

    DEDICAZIONE DEL DUOMO DI MILANO

    «La mia casa è casa di preghiera – dice il Signore -;
    in essa chi chiede ottiene,
    chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto».
    Mt 21, 13; Lc 11, 10

  • 13 ottobre

    28.a Domenica del T.O. – A

    La carità è la veste nuziale, perché il nostro
    Redentore era vestito di essa quando
    venne alle nozze per congiungere a sé la Chiesa.
    S. Gregorio Magno, Omelia 38, 7

  • 12 ottobre

    Lectio divina della 28.ma Domenica del T.O. – A

    Mt 22, 1 – 14 — ⊕ — Chiamati alle nozze del figlio del Re – L’amore sponsale paradigma di umanità Come la parabola dei vignaioli ribelli e con la medesima struttura bipartita il racconto dell’invito a nozze del re si svolge attraverso inattesi colpi di scena che provocano punti …

  • 6 ottobre

    VI DOMENICA DOPO IL MARTIRIO DI SAN GIOVANNI IL PRECURSORE

    Venite, adoriamo:
    prostriamoci a colui che ci ha creato
    perché è nostro Signore e nostro Dio.
    Sal 94 (95), 6-7a

  • 6 ottobre

    27.a Domenica del T.O. – A

    Salve, vigna meritevole di un custode così
    grande: ti ha consacrato non il sangue
    del solo Nabot, ma quello di innumerevoli
    profeti, e anzi quello, tanto più prezioso,
    versato dal Signore.
    S. Ambrogio, Esp. del Vang. sec. Luca IX, 33

  • 5 ottobre

    Lectio divina della 27.ma Domenica del T.O. – A

    Mt 21,33-43 — ⊕ — Quanto denuncia la pagina evangelica interpella il nostro modo di pensare e di agire. Non parla solo dell’”ora” di Cristo, del mistero della Croce in quel momento, ma della presenza della Croce in tutti i tempi. Interpella, in modo speciale, i popoli che hanno ricevuto …

settembre, 2017

  • 29 settembre

    V DOMENICA DOPO IL MARTIRIO DI SAN GIOVANNI IL PRECURSORE

    Signore, ascolta la mia voce!
    Di te il mio cuore ha detto: «Cerca il suo volto!».
    Io cercherò il tuo volto, Signore; non ti celare mai!
    Sal 26 (27), 7-9a

  • 29 settembre

    26.a Domenica del T.O. – A

    Nessuno di coloro che si trovano in peccato
    disperi; nessuno di coloro che praticano
    la virtù si addormenti né si fidi della
    sua virtù, perché forse una meretrice lo supererà.
    S. Giovanni Crisostomo, Com. al Vang. di Matteo 21, 3

  • 22 settembre

    IV DOMENICA DOPO IL MARTIRIO DI SAN GIOVANNI IL PRECURSORE

    Il Signore mi ha liberato,
    mi ha salvato perché mi ama.
    Sal 17 (18), 19b-20

  • 22 settembre

    25.a Domenica del T.O. – A

    Vieni anche tu. Sia pure tardi, o di notte,
    o in qualsiasi momento, troverai Gesù
    disposto a fissare lo sguardo su di te, a
    darti una ricompensa che non è minore
    per quanti giungono più tardi.
    S. Ambrogio, Esp. del Vang. sec. Luca, X, 138

  • 15 settembre

    Lectio divina della 24.ma Domenica del T.O. – A

    Sir 27, 30 – 28, 9 , dal Sl 102, Rm 14, 7-9 ,  Mt 18, 21-35 — ⊕ —    “La mansuetudine dell’uomo è ricordata da Dio  e l’anima mite diviene il tempio dello Spirito Santo. Evagrio La radice della Chiesa è il perdono di Dio. L’antico testo del …

  • 15 settembre

    III DOMENICA DOPO IL MARTIRIO DI SAN GIOVANNI IL PRECURSORE

    Tu sei giusto, Signore,
    e retto nei tuoi giudizi;
    usa misericordia col tuo servo.
    Sal 118 (119), 137. 124a

  • 15 settembre

    24.a Domenica del T.O. – A

    Se uno vuole che Dio gli rimetta i suoi
    peccati, prima perdoni anche al fratello
    che pecca contro di lui.
    S. Cromazio, Commento a Matteo 59, 7

  • 8 settembre

    P. Girolami, Natività della B. V. Maria

    La festa di oggi è cara alla fede e alla devozione di tutto il popolo cristiano, e perciò merita qualche parola. * Come quasi tutte le principali feste della Beata Vergine Maria, anche questa della Natività è nata prima in Oriente che in Occidente. Nella Chiesa d’Oriente essa riveste un’importanza particolare: l’anno liturgico della …

  • 8 settembre

    Lectio divina della 23.ma Domenica del T.O. – A

    San Giovanni Paolo II affidava ai giovani il compito di essere le sentinelle del mattino dell’alba del nuovo millennio. Al profeta Ezechiele qui è affidato un altro aspetto del compito della sentinella, non quello di annunciare il sole, ma ...

  • 8 settembre

    II DOMENICA DOPO IL MARTIRIO DI SAN GIOVANNI IL PRECURSORE

    Sperate in Dio, popoli di ogni luogo,
    aprite al suo cospetto il vostro cuore;
    egli è il nostro rifugio.
    Sal 61 (62), 9

  • 8 settembre

    23.a Domenica del T.O. – A

    Ecco i grandi premi della concordia: se si
    vive concordi e uniti, si ottiene dal Padre
    ciò che si domanda e si ha Cristo in
    mezzo a noi.
    S. Giovanni Crisostomo, Com. al vang. di Mat., 60, 2

  • 1 settembre

    I DOMENICA DOPO IL MARTIRIO DI SAN GIOVANNI IL PRECURSORE

    Dalla mia angoscia ho invocato il Signore
    ed egli mi ha ascoltato.
    Ho gridato dal fondo dell’abisso
    e tu, o Dio, hai udito la mia voce.
    So che tu sei un Dio clemente,
    paziente e misericordioso,
    e perdoni i nostri peccati.
    Gn 2,3; 4,2

  • 1 settembre

    22.a Domenica del T.O. – A

    Che nessuno si vergogni dei segni sacri e
    venerabili della nostra salvezza, della croce
    che è la somma e il vertice dei nostri
    beni, per la quale noi viviamo e siamo
    ciò che siamo. Portiamo ovunque la croce
    di Cristo come una corona.
    S. Giovanni Crisostomo, Com. al vang. di Matteo 54, 3

agosto, 2017

  • 29 agosto

    Lectio divina della 22.ma Domenica del T.O. – A

    Nel capitolo 16 di Matteo abbiamo un esempio della paideia del Signore della sua pedagogia educativa; prima nel confronti di Farisei e Sadducei, poi nei confronti dei discepoli, infine nel confronti di Pietro, e in ultimo rivolto ...

  • 16 agosto

    Guillaume Jedrzejczak, Omelia dell’Assunta

    Le letture della liturgia di questa solennità dell'assunzione di Maria ci propongono diversi temi che permettono di capire meglio il senso di questa festa. ...

luglio, 2017

  • 28 luglio

    DOMENICA VIII DOPO PENTECOSTE

    Signore, ascolta la mia voce!
    Di te il mio cuore ha detto:
    «Cerca il suo volto!».
    Io cercherò il tuo volto, Signore;
    non ti celare mai!
    Sal 26 (27), 7-9a

  • 28 luglio

    17.a Domenica del T. O. – A

    La belle perle sono la Legge e i Profeti, e
    la conoscenza del Vecchio Testamento.
    Ma una sola è la perla di grande valore,
    cioè la conoscenza del Salvatore.
    S. Girolamo, Com. a Mat., II, 13, 44

  • 25 luglio

    Lectio divina della 17.ma Domenica del T.O. – A

    Il capitolo di Matteo che contiene il discorso in parabole di Gesù termina con tre piccole parabole e la similitudine dello scriba, in cui la tradizione ha riconosciuto ...

  • 21 luglio

    DOMENICA VII DOPO PENTECOSTE

    Non temere, Sion,
    non lasciarti cadere le braccia!
    Il Signore tuo Dio in mezzo a te
    è un salvatore potente,
    per te esulterà di gioia.
    Sof 3, 16-17a

  • 21 luglio

    16.a Domenica del T.O. – A

    Chi è buon grano, continui ad esserlo fino
    al giorno del raccolto; coloro che sono
    zizzania si cambino in buon grano.
    S. Agostino, Discorso 73/A, 1

  • 21 luglio

    Lectio divina della 16.ma Domenica del T.O. – A

    Il capitolo 13 di Matteo continua con la parabola della zizzania, che è detta “un’altra parabola” ma è la continuazione della semina del Seminatore, e altre due piccole parabole, del grano di senape, del lievito, ...

  • 14 luglio

    DOMENICA VI DOPO PENTECOSTE

    Cantate al Signore e inneggiate,
    annunziate tutti i suoi prodigi.
    Lodate il suo santo nome,
    si allieti il cuore di chi lo ricerca.
    Cercate il Signore ed egli vi darà forza,
    cercate sempre il suo volto.
    1Cr 16, 9-11

  • 14 luglio

    15.a Domenica del T. O. – A

    Il seminatore è unico ed ha sparso la sua
    semente in modo equo, senza fare eccezione
    di persone; ma ogni terreno da se
    stesso ha mostrato il suo amore con i
    propri frutti.
    S. Efrem, Diatessaron 11, 12

  • 13 luglio

    Lectio divina della 15.ma Domenica del T.O. – A

    E il Figlio alla Madre: Ben mi assomigliasti, o Madre, a un seme che non veniva seminato e tuttavia crebbe, perché quando venni in te con la Divinità e con la mia umanità,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi